Trattamento con biofotoni con luce blu e rossa: un rimedio innovativo e poco invasivo per il trattamento dell’acne e della psoriasi.

Trattamento con biofotoni con luce blu e rossa: effetto sinergico antibatterico e anti-infiammatorio.

La luce rossa riduce l'infiammazione microbica e favorisce la cicatrizzazione delle ferite.

L’acne rappresenta uno dei disturbi cutanei più diffusi, responsabile da sola del 30% delle visite dermatologiche. I soggetti maggiormente colpiti sono gli adolescenti (13-18 anni), che risentono particolarmente delle ripercussioni psicologiche di questo disturbo, sviluppando talvolta insicurezza.
L’acne è una malattia cutanea a carattere infiammatorio, che colpisce le ghiandole sebacee e i follicoli piliferi, e si manifesta soprattutto a livello del
volto con una serie di lesioni: comedoni (aperti e chiusi), papule, pustole, cisti.

In base al numero e al tipo di lesione riscontrata, è possibile classificare l’acne in cinque categorie:

  1. Acne molto lieve (non-infiammatoria): pochi comedoni visibili solo con
    un’attenta osservazione da parte del dermatologo.
  2. Acne lieve (non-infiammatoria): si osservano comedoni e alcune
    papule e pustole.
  3. Acne moderata (infiammatoria): è possibile osservare papule e pustole
    più voluminose.
  4. Acne grave (infiammatoria): diffusa presenza di cisti.
  5. Acne molto grave (infiammatoria): lesioni infiammatorie diffuse con
    ampie pustole e cisti

Le cause dell’acne sono molteplici e variano da persona in persona: cambiamenti ormonali, predisposizione ereditaria, farmaci.

Quali sono i trattamenti per l’acne più comuni?

L’acne è generalmente trattata con l’assunzione di retinoidi topici per regolare la produzione di sebo, e antibiotici orali, che contrastano la proliferazione del Propionibacterium acnes, responsabile delle infiammazioni acneiche.
I trattamenti farmacologici tuttavia non sempre mostrano risultati soddisfacenti, e negli ultimi anni la loro efficacia è diminuita anche per la
maggiore resistenza agli antibiotici da parte di P. acnes, questo ha aperto le porte a nuovi trattamenti.

Recenti studi hanno individuato nella fototerapia a LED con luce blu e rossa una valida alternativa ai farmaci tradizionali, per il trattamento dell’acne e della psoriasi.

Cos’è il trattamento con biofotoni e quali sono i benefici nel trattamento dell’acne?

Il trattamento con biofotoni è un trattamento innovativo che si avvale di specifici pannelli, che emettono luce ad intensità costante con una specifica lunghezza d’onda. Il trattamento con biofotoni risulta sicuro e privo di effetti collaterali, e trova largo impiego in campo medico.

Un recente studio condotto in Sud Corea ha rivolto l’attenzione sugli effetti della fototerapia a LED con luce blu e rossa nel trattamento dell’acne, con risultati molto positivi.

L’utilizzo combinato della luce blu e rossa presenta un effetto sinergico antibatterico e anti-infiammatorio.

La luce blu (415 nm) raggiunge le porfirine di P.acnes, e innesca la formazione di radicali liberi (ROS) che portano alla morte dei batteri.
La luce rossa (633 nm) riduce l’infiammazione microbica e favorisce la cicatrizzazione delle ferite.

La conseguenza dell’effetto anti-batterico e anti-infiammatorio è una riduzione significativa, pari al 70%, delle lesioni acneiche, sia nelle forme lievi (comedoni aperti e chiusi), sia nelle forme più gravi di acne (papule, pustole e cisti).
La fototerapia a LED con luce blu e rossa è stata utilizzata anche nel trattamento della psoriasi, malattia infiammatoria cronica della pelle, caratterizzata dalla presenza di chiazze squamose presenti sul corpo. Anche in questo caso la fototerapia a LED ha avuto risultati positivi, riducendo le placche di psoriasi.
Il trattamento biofotoni con luce blu e rossa risulta quindi un trattamento efficace, indolore e di semplice esecuzione con sedute dalla durata di circa 20 minuti.

E’ inoltre privo di effetti collaterali a differenza dei tradizionali trattamenti farmacologici, di cui risulta pertanto una valida alternativa per la terapia dell’acne e della psoriasi.

Fonti: clicca qui per vedere gli studi scientifici

Raggi infrarossi lunghi: scegli il tuo prodotto Meglio in Salute
3666
3667
3672
3673
3674
3675
3676
3677