Raggi infrarossi lunghi: effetti sul trattamento del diabete mellito, ischemia e altre malattie croniche

Raggi infrarossi lunghi: aumento del flusso sanguigno

I raggi infrarossi lunghi aiutano a limitare il danno ischemico sui tessuti, favorendo la formazione di nuovi vasi

I raggi infrarossi lunghi aiutano a ridurre lo stress ossidativo nei muscoli

I raggi infrarossi lunghi contribuiscono a ridurre i livelli di cortisolo

I raggi infrarossi lunghi, dall’inglese Far Infrared Rays (FIR) rappresentano una forma di energia elettromagnetica non visibile all’occhio umano.
La lunghezza d’onda dei raggi infrarossi lunghi (4-14 micron) risulta ottimale per gli organismi viventi, che sono quindi in grado di assorbirli.
Per i loro effetti benefici nel promuovere il metabolismo cellulare sono anche definiti “raggi bio-genetici”.

Negli ultimi anni i raggi infrarossi lunghi, dall’inglese Far Infrared Rays (FIR) hanno trovato un sempre più vasto impiego anche nel campo medico per gli effetti positivi sulla salute e i risultati incoraggianti nel trattamento di diverse patologie.

Uno studio congiunto ha valutato gli effetti dei raggi infrarossi lunghi (FIR) nel trattamento di alcune patologie: diabete mellito, ischemie, e altre malattie croniche.
Il diabete mellito è una malattia metabolica cronica caratterizzata dall’aumento di glucosio nel sangue. L’aumento di glucosio nel sangue (glicemia) è dovuto o ad una ridotta produzione di insulina da parte del pancreas (Tipo 1), o allo sviluppo di insulino-resistenza (Tipo 2).
Il diabete mellito ha notevoli ripercussioni sociali e psicologiche sui soggetti affetti, che sono quindi costretti a rivoluzionare i propri stili di vita e soprattutto la propria alimentazione.

I soggetti diabetici sottoposti ad un trattamento a raggi infrarossi lunghi (FIR) hanno tratto diversi benefici da questo tipo di trattamento:

  • I raggi infrarossi lunghi aiutano a ridurre lo stress ossidativo nei muscoli, responsabile di un marcato effetto insulino-resistente.
  • I raggi infrarossi lunghi contribuiscono a ridurre i livelli di cortisolo.
  • I raggi infrarossi lunghi aumentano il metabolismo muscolare.

Lo studio condotto  ha quindi chiarito il ruolo dei raggi infrarossi lunghi nel trattamento del diabete mellito, osservando come in alcuni casi aiutino ad alleviare i sintomi della patologia, contribuendo a migliorare la routine quotidiana dei pazienti.

I ricercatori hanno inoltre ottenuto risultati incoraggianti dai raggi infrarossi lunghi (FIR) nel trattamento delle ischemie.

L’ischemia è una condizione patologica caratterizzata dall’assenza di afflusso di sangue in un organo, ed è generalmente causata da problemi vascolari.
Gli effetti dei raggi infrarossi lunghi (FIR) sull’endotelio, sono ben documentati: i raggi infrarossi lunghi promuovono la sintesi di NO (ossido nitrico), che determina un’importante vasodilatazione con aumento del flusso sanguigno.

A questi effetti si aggiungono i risultati ottenuti in laboratorio su topi con ischemia ai testicoli:

  • I raggi infrarossi lunghi (FIR) aiutano a ridurre i fenomeni di morte cellulare (apoptosi).
  • I raggi infrarossi lunghi (FIR) possono favorire la formazione di nuovi vasi (angiogenesi), proteggendo i periciti, cellule contrattili presenti nella parete dei vasi sanguigni.

I raggi infrarossi lunghi (FIR) contribuiscono quindi a limitare il danno ischemico sui tessuti, non solo con l’aumento del flusso sanguigno, ma anche favorendo la formazione di nuovi vasi: elementi fondamentali per evitare che l’assenza di sangue ai tessuti abbia conseguenze ancor più gravi, come la paralisi.

I raggi infrarossi lunghi (FIR) risultano efficaci anche nel trattamento per alleviare il dolore in pazienti con dolore cronico, sindrome da fatica cronica, fibromialgia, malattia renale cronica.

I raggi infrarossi lunghi (FIR) hanno quindi un vasto impiego in campo medico e rappresentano sempre più un trattamento complementare da affiancare alle terapie tradizionali, perché poco invasivi, privi di effetti collaterali ed efficaci.

Fonti: clicca qui per vedere gli studi scientifici

Raggi infrarossi lunghi: scegli il tuo prodotto Meglio in Salute
3666
3667
3672
3673
3674
3675
3676
3677