Raggi infrarossi lunghi (FIR): diabete mellito, ischemie e altre malattie croniche

CONDIVIDI
FacebookTwitterEmail

Raggi Infrarossi Lunghi (FIR): effetti sul trattamento del diabete mellito, ischemia e altre malattie croniche

Raggi Infrarossi Lunghi (FIR): un aiuto per il sistema circolatorio

I Raggi infrarossi lunghi (FIR):
Contribuiscono ad aumentare il flusso sanguigno
Aiutano a limitare il danno ischemico sui tessuti, favorendo la formazione di nuovi vasi
Aiutano a ridurre lo stress ossidativo nei muscoli
Contribuiscono a ridurre i livelli di cortisolo
Negli ultimi anni i Raggi infrarossi lunghi (FIR) hanno trovato un sempre più vasto impiego anche nel campo medico per gli effetti positivi sulla Salute e i risultati incoraggianti nel trattamento di diverse patologie.

Uno studio congiunto ha valutato gli effetti dei Raggi infrarossi lunghi (FIR) nel trattamento di alcune patologie: diabete mellito, ischemie, e altre malattie croniche.

Il diabete mellito è una malattia metabolica cronica caratterizzata dall’aumento di glucosio nel sangue. L’aumento di glucosio nel sangue (glicemia) è dovuto o ad una ridotta produzione di insulina da parte del pancreas (Tipo 1), o allo sviluppo di insulino-resistenza (Tipo 2). Questa patologia ha notevoli ripercussioni sociali e psicologiche sui soggetti affetti, che sono quindi costretti a rivoluzionare i propri stili di vita e soprattutto la propria alimentazione.

I soggetti diabetici sottoposti ad un trattamento a Raggi infrarossi lunghi (FIR) hanno tratto diversi benefici da questo tipo di trattamento poiché contribuiscono a:

ridurre lo stress ossidativo nei muscoli, responsabile di un marcato effetto insulino-resistente;
ridurre i livelli di cortisolo;
aumentare il metabolismo muscolare.

Lo studio condotto ha quindi chiarito il ruolo dei Raggi infrarossi lunghi (FIR) nel trattamento del diabete mellito, osservando come in alcuni casi aiutino ad alleviare i sintomi della patologia, contribuendo a migliorare la routine quotidiana dei pazienti.

I ricercatori hanno inoltre ottenuto risultati incoraggianti dai Raggi infrarossi lunghi (FIR) nel trattamento delle ischemie.

L’ischemia è una condizione patologica caratterizzata dall’assenza di afflusso di sangue in un organo, ed è generalmente causata da problemi vascolari. Gli effetti dei Raggi infrarossi lunghi (FIR) sull’endotelio, sono ben documentati: i Raggi infrarossi lunghi (FIR) promuovono la sintesi di NO (ossido nitrico), che determina un’importante vasodilatazione con aumento del flusso sanguigno.

A questi effetti si aggiungono i risultati ottenuti in laboratorio su topi con ischemia ai testicoli:

I Raggi infrarossi lunghi (FIR) possono:

• aiutare a ridurre i fenomeni di morte cellulare (apoptosi);
• favorire la formazione di nuovi vasi (angiogenesi), proteggendo i periciti, cellule contrattili presenti nella parete dei vasi sanguigni;
• contribuire a limitare il danno ischemico sui tessuti, non solo con l’aumento del flusso sanguigno, ma anche favorendo la formazione di nuovi vasi: elementi fondamentali per evitare che l’assenza di sangue ai tessuti abbia conseguenze ancor più gravi, come la paralisi;
• alleviare il dolore in pazienti con dolore cronico, sindrome da fatica cronica, fibromialgia, malattia renale cronica.
I RAGGI INFRAROSSI LUNGHI (FIR) HANNO QUINDI UN VASTO IMPIEGO IN CAMPO MEDICO E RAPPRESENTANO SEMPRE PIÙ UN TRATTAMENTO COMPLEMENTARE DA AFFIANCARE ALLE TERAPIE TRADIZIONALI, POICHÉ POCO INVASIVI, EFFICACI E PRIVI DI EFFETTI COLLATERALI.
CONDIVIDI
FacebookTwitterEmail
Acquista subito i migliori dispositivi
a Raggi infrarossi lunghi.
Scegli di stare Meglio... in Salute!

Vi contatto per:
ACQUARAGGI INFRAROSSIBIOFOTONIALTRO

* Campo richiesto

Cliccando su "INVIA" dichiaro di aver preso visione dell'Informativa sulla privacy


contattacisubito

CONTATTACI SUBITO

Vi contatto per:
ACQUARAGGI INFRAROSSIBIOFOTONIALTRO

* Campo richiesto

Cliccando su "INVIA" dichiaro di aver preso visione dell'Informativa sulla privacy


* Campo richiesto

Cliccando su "INVIA" dichiaro di aver preso visione dell'Informativa sulla privacy

newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

* Campo richiesto

Cliccando su "INVIA" dichiaro di aver preso visione dell'Informativa sulla privacy